Statuto - CieloBlu_Onlus

Vai ai contenuti

Menu principale:

Statuto

L'Associazione

Lo statuto dell'Associazione CIELO BLU Onlus, aggiornato nell'assemblea straordinaria del 5 maggio 2019, conferma le finalità specifiche dell’Associazione, che riconosce la “valorizzazione e assistenza della persona”, con particolare riferimento ai soggetti disabili, come impegno principale delle proprie attività.

Le attività, svolte prevalentemente nelle province di Venezia e Treviso, sono finalizzate a:

  • stimolare l'integrazione inclusiva e creativa di soggetti disabili valorizzando le diversità mediante attività ludiche, socio-ricreative, socio-culturali finalizzate alla promozione di comportamenti sociali positivi;
  • offrire alle persone disabili l’opportunità di sviluppare le loro qualità fisiche e mentali anche mediante la pratica di attività sportive;
  • accrescere l’autostima e un più naturale e sereno inserimento sociale stimolando l'altruismo, l'onestà, la responsabilità ed il rispetto per sé e per gli altri;
  • favorire opportunità di formazione, ascolto e condivisione per i familiari di persone disabili, gli operatori ed i volontari coinvolti nello svolgimento delle varie attività anche tramite percorsi di educazione ambientale capaci di incidere su scelte e abitudini quotidiane;
  • vivere e diffondere una cultura delle pari opportunità, di socializzazione e di piena integrazione sociale stimolando la crescita umana e socio-culturale delle famiglie con persone disabili e di quanti con esse interagiscono;
  • organizzare mostre, manifestazioni, seminari di formazione, convegni, momenti di incontro aperti alla cittadinanza come occasione di dialogo, amicizia e solidarietà;
  • facilitare l’organizzazione del tempo libero con proposte di aggregazione a carattere culturale, ludico-ricreativo e di animazione sociale;
  • fornire ai soggetti disabili opportunità di socializzazione tramite occasioni di condivisione quali, ad esempio, weekend di autonomia vissuti insieme a volontari ed amici in strutture adeguatamente attrezzate: centri sportivi, agriturismo, aziende agricole, fattorie sociali, ecc.;
  • incoraggiare la comprensione e la tolleranza delle “diverse abilità”.

Torna ai contenuti | Torna al menu